Viaggio in autobus da Washington DC a Charleston

Viaggio in autobus da Washington DC a Charleston

Washington, Atlanta, Savannah, Charleston, 16 – 18 luglio 2016

Article by : Simone & Alice
read the post in englishlire cet article en français
Mappa del tragitto da Washington DC a Charleston
Mappa del tragitto da Washington DC a Charleston : 1084 miglia completate in 2 giorni includendo 20 ore di bus attraverso 5 stati

Parte 1 : da Washington DC ad Atlanta – Simone

Dopo aver speso gli ultimi tre giorni dalle parti di Washington DC e dopo la disavventura di Alice che ha perduto la sua carta di credito alla stazione,era tempo per noi di affrontare un lungo viaggio da Washington DC fino a Charleston.

La prima parte del viaggio , da Washington DC ad Atlanta, é stata per noi il momento perfetto per rilassarsi, ascoltare musica e riflettere su ciò fatto fino ad ora.

Map Washington to Atlanta
Itenerario Megabus da
Washington ad Atlanta

Questa frazione del nostro percorso si snoda attraverso 5 stati : D.C., Virginia, North Carolina, South Carolina and Georgia. Approssimativamente 730 miglia in 13ore (with stops) : dalle 8 di mattina alle 9 di sera.

quando il viaggio é duro ma bello

Come al solito, una perfetta colonna sonora durante un viaggio notturno apre immaginari incredibili nella mia mente…. I miei pensieri sono vasti, grandi e pieni di speranza. Vedo tutto sotto il suo aspetto più positivo anche quando so che ci troveremo in momenti di difficoltà… Viaggiare senza una dimora fissa non è sempre facile, ci sono sempre momenti in cui ciò che desideri di più é posare le proprie chiappe su di una comoda poltrona guardando show senza senso alla televisione, mangiando prelibatezze fatte in casa o ancor di più portate direttamente a casa dal servizio delivery.
Siamo stanchi, ma dopo quasi 6000 km e ancora il doppio da fare,credo sia normale! Stanchi, ma pronti a goderci tutto quel che questa splendida avventura ci sta regalando: facce, situazioni, pioggia, caldo, persone, la luna e il sole…ecc…

qualche parola sulle persone incontrate

Queste persone che ci hanno aperto le loro case…. Ci hanno dato l’inaspettato. L’essere umano é GRANDIOSO !

PartE 2: Un giorno ad Atlanta – Alice

Colazione al marriott ad Atlanta

Siamo arrivati ad Atlanta verso le 9:30 e già la temperatura era molto elevata all’esterno. La giornata prometteva caldo e stanchezza per i nostri già provati corpi. Ma avevamo un piano : trovare un posto per fare colazione e per riposare, e poi andare a vedere un film al cinema per far passare il tempo.
Atlanta ha probabilmente molte cose da offrire, ma non ne eravamo veramente interessati. Tutto ciò che volevamo era preservare energie e forze per Charleston.

Come d’abitudine, abbiamo trovato il più vicino Starbucks all’interno del Marriott Hotel. Un posto incredibile, mi sono sentita come in un film distopico (guarda l’immagine sottostante)! Ci siamo presi del tempo e, oltre alle nostre bevande da colazione, abbiamo bevuto 3L d’acqua, mangiato 3 banane e tantissime ciliege da poter così allegerire i nostri zaini… Ancor una volta Simone si é meritato il titolo di Migliore al mondo quando ha chiesto allo staff dell’hotel se potessero tenere i nostri bagagli durante tutto il giorno. E così é stato ! Ci hanno permesso di lasciarli nel deposito bagagli come fossimo dei clienti dell’albergo. Perfetto !

La lobby dell' hotel Marriott ad Atlanta
La lobby dell’ hotel Marriott ad Atlanta

L’inizio di una tradizione : cinema in transito – ed una macchina fotografica rotta

Ora più leggeri, siamo pronti per lasciare le comodità dell’albergo a cospetto di un film al cinema, con la speranza, che il giorno passi più velocemente.
Il tragitto verso l’Imax non é stato però così semplice. Volendo vedere Ghost Busters era imperativo andare la, il film non era in programmazione in nessun altro cinema nelle vicinanze… Eravamo abbastanza distanti dalla sala cinematografica, così abbiamo preso la metro. Ma la carta di credito di Simone veniva declinata dalle apposite macchine, quindi siamo dovuti andare a ritirare del denaro. Arrivati alla fermata , abbiamo poi camminato circa 20 minuti per arrivare a destinazione. Tutto sotto un caldo scandaloso. Favoloso !!!

Atlanta Metro Station
Atlanta Metro Station
Simone sulla via verso il cinema
Simone sulla via verso il cinema
Atlanta
Atlanta
The dizzying rhythm of Atlanta
il ritmo vertiginoso di Atlanta

Ancora meglio ? Ho rotto la mia macchina fotografica !! Dopo aver perso la mia carta di credito il giorno precedente, questo é stato un durissimo colpo. Mi sono scoraggiata e rattristata e mi sono resa conto di essere ancora più stanca di ciò che credevo. Ma se l’universo voleva dirmi qualcosa, poteva dirmelo in una maniera meno costosa?!!

Nonostante fossi giù di morale e stanca ,devo ammettere che la zona circostante la sala cinematografica é molto carina! È come stare in un villaggio racchiuso in una piccola piazza circondato da stradine, mi piace, mi sono sentita molto a mio agio.
Siamo andati a vedere Ghost Busters, in 2D. Sono stata inflessibile sulla mia scelta di vedere questo film,specialmente dopo tutte le reazioni sessiste scatenate ancor prima dell’uscita del progetto cinematografico. Ero determinata a trovarlo piacevole. Ma… invece tutt’altro. Mi aspettavo un remake della versione originale invece, ho assistito a stupide gag senza sostanza, nulla di pauroso, nulla.Simone lo ha trovato divertente, ed io super noioso. Sono rimasta molto delusa.

Cena e arrivederci

Abbiamo trovato il servizio di navetta gratis per tornare alla metro! Non dovevamo più camminare sotto l’afa!
Essendo, come sempre, affamatissimi,abbiamo cercato un posto dove mangiare. Tutto era o troppo costoso o poco accattivante, quindi ci siamo diretti verso l’Hard Rock Café. Ci ha riportato indietro nel tempo al nostro secondo viaggio insieme (primo come coppia) : Copenhagen. È sempre piacevole ripercorrere dei bei ricordi! Eravamo assai soddisfatti dei nostri hamburger giganteschi e delle gustosissime onion rings. Ma il cameriere é risultato noioso, per essere carini,un po’ troppo invasivo con le sue orrende battute. Fortunatamente non abbastanza da rovinarci la cena.

Dopo aver mangiato siamo tornati al Marriott a prendere i nostri zaini per dirigerci alla fermata del nostro bus, localizzata da una parte diversa da quella dell’arrivo, cambiando da Megabus a Greyhound. Non un cambio fortunato a nostra opinione, poiché Greyhound si é rivelata altamente disorganizzata costringendoci a fare un doppio check in per le valige facendoci fare due volta la stessa fila.
La conduttrice del mezzo da suo canto si é dimostrata un tipo tostissimo, e questo mi é piaciuto tantissimo!

Arrivederci Atlanta
Goodbye Atlanta

Parte 3: da Atlanta a Savannah – Simone

Map Atlanta to Savannah
Mappa dell’itinerario Greyhound da Atlanta a Savannah

In questa parte del viaggio,abbiamo attraversato solo uno stato : Georgia. Ma come vedete,siamo andati molto più a sud rispetto alla nostra destinazione, Charleston. Abbiamo fatto una « leggera » deviazione… In effetti, non abbiam trovato una maniera migliore ,economicamente parlando, per arrivare da Washington fino a Charleston. Il tragitto: 250 miglia e 5 ore di durata

Perduti nel bel mezzo Georgia

Beh, non veramente ma facciamo finta di esserlo.

stop notturno a Savannah

Savannah, stazione Greyhound ore 2:30 del mattino: é decisamente il posto ideale per la nostra pausa sonno di 5 ore . Nulla, assolutamente nulla da fare, nel frattempo realizzo…… : quanti cacchio di figli ha questa persona???5/6!! Wi-fi inesistente e le luci abbaglianti da rendere improbabile dormire.
Alice sta leggendo « il Trono di Spade » intenta a spiegare a me a tutto il mondo [SPOILER ALERT] che John Snow e Denarius Stamborne [Daenerys Stormborn, ahem] (non ho assolutamente idea di come cavolo si scriva, e soprattutto ma ‘sti cazzi, cioé dai su, che razza di nome é?) sono cugini, mentre mangia gomme da masticare come fossero dei maki all’avocado (lei é drogata di maki avocado, e apparentemente anche di gomme da masticare!!!!)…..
Me Io invece sto solo pensando ad un delizioso piatto di pasta…. Quanto vorrei porter girare la mia forchetta tra 200 grammi di spaghetti o bucatini al dente sapientemente cucinati insieme ad un ottimo e prelibato (non importa quale) condimento!

Ora sto ascoltanto « New York Serenade » di Bruce Springsteen e penso a quanto mi piacerebbe vederlo in concerto nella sua città natale Asbury Park.

« Adagio for Tron legacy » dei Daft Punk…Le 7 persone nella stanza stanno dormendo, e finalmente Alice si gode un po’ di meritato riposo, io ho dormito suI bus…..
Probabilmente verso le 5 comincerò a collassare di sonno, spero solo che sul bus non faccia troppo freddo come nel precedente…..

Alice dorme a Savannah
Alice dorme a Savannah

« Another world » dei Chemical Brothers ». Eh già, la mia playlist sta definitivamente prendendo una aspetto più electro!

Parte 4: da Savannah a Charleston – Alice

Map from Savannah to Charleston
Itinerario Greyhound da Savannah a Charleston

L’ultima parte del tragitto comincia Georgia per arrivare in South Carolina. Circa 100 miglia e 2 ore di bus.Avevo sottolineato sulla mappa la città di Columbia, una città nella quale siamo passati durante il nostro viaggio da Washington a Atlanta. Ora che ci penso, prendere un bus da Columbia fino a Charleston ci avrebbe risparmiato tantissimo tempo, forze, e denaro . Ma nessuno dei due prima di oggi ci aveva fatto caso. Nessun rimpianto! Ma nel caso vi trovaste nella nostra stessa situazione, beh imparate dal nostro errore e prendete la rotta più breve!!!!!! !

back on the road

Alle 6e30, eravamo di nuovo « on the road ».Questa volta il Bus faceva parte di una compagnia partner di Greyhound ,finalmente con wi-fi funzionante. Ne faccio utilizzo per controllare un paio di cose prima di addormentarmi per le prossime due. Simone invece non ha preso veramente sonno…

Corpo e mente sono stati messi a dura prova dal viaggio da Washington DC a Charleston. Ci siamo chiesti: come sarà il primo giorno a Charleston!

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *